Crostata al pistacchio

20.10.2017

Gli studiosi affermano che le prime testimonianze del pistacchio risalgono alle zone di Siria, Palestina e Turkmenistan. In Italia arriva il 30 d.C. a Roma da Lucio Vitellio, governatore della Siria, sotto il nome di albero esotico trovato nei meandri dell'impero. 

Buona, morbida e leggera.. una nuvola in bocca!! La crostata con crema frangipane al pistacchio (ovvero crema cotta) è stata bilanciata da me, pensata nei minimi dettagli; alla fine il risultato è stato grandioso! Ho deciso di aggiungere le mandorle tostate sopra la crema prima della cottura per spezzare i gusti, e a mio parere personale ci stanno magnificamente; anche se potete tranquillamente farla senza! 

Per sapere come fare la frolla al cacao CLICCA QUI .

Dosi per una crostata avente il diametro di 18 cm.

Conservare in frigo, opportunamente coperta, per un massimo di 3 giorni.

INGREDIENTI:

Per la crema frangipane al pistacchio:

20 g amido di riso

5 g lievito in polvere

125 g farina di pistacchio

110 g burro

125 g uova

120 g zucchero a velo

Per la pasta frolla link nella descrizione.

PROCEDIMENTO:

  • iniziate facendo la frolla al cacao (link in descrizione)
  • adesso cominciate a fare la crema frangipane montando il burro con lo zucchero finchè non risulti omogeneo;
  • aggiungete l'uovo a filo continuando a mescolare;
  • unite la farina, il pistacchio, il lievito e l'amido;
  • versate la crema frangipane nella base della crostata cruda e lasciare cuocere in forno ventilato per 40 minuti a 170°;
  • fate raffreddare e gustatela.

Giulia Anzivino , la prima Sweet Blogger italiana. 

VIDEO RICETTA

VUOI SAPERE DOVE ACQUISTARE GLI STRUMENTI UTILIZZATI?

LE NOSTRE CREAZIONI

VEDI ANCHE..

 

Tegolette

21.05.2020

Simili alle classiche merendine, le tegolette sono ottime come colazione o merenda e, sono soprattutto genuine. Non c'è niente di meglio che realizzare delle merendine home made senza conservanti o additivi come i classici prodotti da supermercato, per carità deliziosi, ma non rinuncio mai ad un ottima alternativa casalinga.

Vi ho già svelato la mia gustosa ricetta della cheesecake cotta, così ho deciso di dilettarmi anche con la ricetta della cheesecake fredda; attenzione però! Non ho usato la colla di pesce perchè molti di voi non la amano, anche se nel gusto del dolce (se dosata bene) non si sente per nulla.