Biscotti, Dolcetti e Cupcake

 

Cookies

17.01.2019

Biscotti, biscotti, montagne di biscotti!!

Banana split

29.05.2018

La banana split è composta da frutta e gelato, la ricetta è stata brevettata nel 1904 da David Evans Strickler. Il quale lavorava nel bar di famiglia in Pennsylvania, dove si occupava di bibite e cocktail; nell'ultimo periodo si specializza in dessert e grazie ad un rivenditore di gelati che aveva ideato la banana split, gli permise di...

Kiwi snack

22.05.2018

Il kiwi è un frutto originario della Cina, in seguito si è diffuso in Nuova Zelanda e poi via via nel resto del mondo. Ad oggi il primato produttivo del kiwi appartiene all'Italia, in particolare: Lazio, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna.

Nel 1964 Michele Ferrero, erede dell'industria più famosa al mondo, inventa una crema senza eguali.. UNICA! La Nutella. Un anno dopo comincia a conquistare gli stati del mondo, oltre che il cuore delle persone.

Sin dall'antichità la nocciola è stata uno dei prima frutti selvatici ad essere scoperto, apprezzata molto dai Greci fino ad arrivare a Roma; quando durante il periodo di Catone, ne consigliava la coltivazione negli orti cittadini. Secondo Plinio le nocciole provocavano un ingrassamento del corpo, emicranie e flautolenze; ma diceva anche che...

Il pistacchio ha origine nel Medio Oriente fin dall'età preistorica, particolarmente in Persia. Qui in Sicilia abbiamo il pistacchio, a per mio, migliore del mondo; viene coltivato nella zona di Bronte principalmente. A questo proposito non so se sapete che ho realizzato una video intervista a Claudio Luca, amministratore di Bacco ( CLICCA QUI...

Amorini

25.11.2017

Oggi vorrei parlarvi di una ricetta che ho creato, molto facile e soprattutto ottima per offrire un dolcetto a fine pasto ai vostri ospiti. Oppure può essere un dolce romantico da regalare al proprio/a compagno/a.

Mini cupcake

13.10.2017

Ci sono due teorie riguardo l'origine dei cupcake: secondo la prima teoria il nome deriva dal fatto che la tortina (cake) venisse cotta in una tazza (cup) in ceramica; la seconda teoria, meno nota, è che essendo di origine anglosassone le quantità degli ingredienti venissero misurati in tazze (cup).